Ristorante Antico Beccaria

> English Version: https://bit.ly/2EDujXt <

I posti chic in cui cenare non mancano mai, ma alle volte trovi quelli che ti fanno veramente sognare e farti sentire parte di un’epoca diversa.  Questo è il caso del Ristorante Antico Beccaria, in cui sono capitata un po’ per caso, prima di andare a visitare il Festival Internazionale delle Luci Cidneon 2019. All’incrocio tra due vie del centro civico, le grandi finestre di questo ambiente lasciano trapelare un interno favoloso e sontuoso. Infatti, l’arredamento di tavoli e pareti è indiscutibilmente raffinato e di pregio. In particolare, gli oggetti che colpiscono sono:

  • Piatti smaltati oro che circondano scene floreali, bucoliche e mitologiche colorati di blu o semplicemente lasciati nella purezza del bianco.
  • Bicchieri di finissimo vetro in bellissime sfumature di blu, rosa, turchese e ambra magistralmente disposti tra grandi e romantiche candele. La loro è un’apparenza talmente opulenta che sembra di partecipare a un banchetto francese di epoca barocca.
  • Le lampade da tavolo dallo stile liberty, che mi hanno letteralmente stregato. Infatti, lo stile liberty è uno dei miei preferiti e questi elementi d’arredo si sposano perfettamente con il resto del mobilio. Le forme delle lampade sono di diverse fattezze: da quelle a forma di tulipano, a forma di scodella ricoperte da tessere vitree colorate che enfatizzano le pareti delle cornice dorate a quelle più moderne vicine agli stipiti delle porte. Inoltre, ci sono delle meravigliose bottiglie di vino sulle mensole delle sale che rendono il ristorante ancora più confortevole e unico. Poi, come al mio solito non ho potuto fare a meno di accompagnarmi con un buon bicchiere di vino bianco.

Per quanto riguarda il cibo, abbiamo deciso di ordinare tre portate: un antipasto, un primo e un dessert. Il che si è rivelata essere un’ottima idea, data la quantità del piatto. Così la cena si è aperta con questi ottimi gnocchi fritti accompagnati da salumi (lardo, coppa e prosciutto crudo) serviti su di un bellissimo vassoio di ceramica decorato con motivi rossi.

Per il primo invece abbiamo ordinato un piatto di tagliatelle all’Amarone e dei paccheri cotti al cartoccio con il Bagoss, il formaggio caratteristico di Bagolino, paesino delle Alpi Bresciane.

A questo punto, non si sa come, abbiamo trovato ancora un po’ di spazio nel nostro stomaco per poter deliziarci con una ricca e irrinunciabile zuppa inglese dagli strati perfetti, dagli invitanti pezzi di cioccolato e dall’appetitoso lampone posto in cima: davvero deliziosa! Ugualmente qui il servizio è stato ottimo: anche questa prelibatezza non poteva che essere presentata nel modo più sublime possible, ovvero in un bicchiere posato su due piatti fastosamente decorati.

Tuttavia la sorpresa non è ancora finita, perché sulla via del piano interrato, dove si trovano i servizi, bisogna percorrere un vano scale simile a una grotta, restaurato molto elegantemente ed illuminato da candele all’interno di lampade a forma di petali. Al termine del vano scale incontriamo un busto di gentiluomo e una scultura di un putto, fotografie e dipinti alle pareti e un salottino accogliente che invita a rilassarsi sulle poltrone di pelle rossa, accompagnate da un mobiletto corredato da un bicchiere, una teiera bianca, un candelabro, zuccheriera e oggetti da cucina come un contenitore, un piatto e un macina pepe ornamentale. Se passate di qui, sicuramente Ristorante Antico Beccaria è una tappa da programmare assolutamente!

Via Cesare Beccaria, 11
25121 Brescia
Tel. 030 375 0525
email. info@anticobeccaria.com

MP

Related Articles

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *